Referendum ATAC

0
82

Referendum comunale consultivo 

Domenica 11 Novembre dalle 8:00 alle 20:00 i romani saranno chiamati ai seggi per il referendum consultivo riguardo l'apertura del bando sul trasporto pubblico nella capitale.

Sarà richiesto a tutti i cittadini del Comune di Roma di andare ai seggi per esprimere il proprio parere riguardo ad una differente amministrazione del trasporto urbano.

Referendum promosso dai Radicali

Ricardo Magi, il segretario dei Radicali italiani è il promotore del referendum nel quale l'11 Novembre gli italiani dovranno esprimere il proprio giudizio relativamente alle sorti dell'ATAC. Sul sito del comitato "Mobilitiamo Roma" il segretario Magi esprime le proprie motivazioni

“L’Atac non funziona ed è stata usata da tutte le amministrazioni di destra e di sinistra come bacino clientelare per ottenere voti. Occorre mettere a gara il servizio affidandolo a più soggetti, rompendo il monopolio e aprendo alla concorrenza. Le gare stimolano le imprese, pubbliche o private che siano, a comportarsi in modo virtuoso, e l’apertura alla concorrenza introdurrebbe anche forme più moderne e innovative di trasporto”.

Perché è tanto importante che tutti i cittadini romani vadano a votare?

Domenica 11 Novembre il referendum sarà di tipo consultivo, il quorum da raggiungere è il 33%, ovvero un terzo dei cittadini romani. 800 mila voti. Se l'affluenza alle urne fosse di minore intensità la consultazione verrà invalidata. La votazione è a suffragio universale con voto diretto.

I due quesiti 

  1. Volete voi che Roma Capitale affidi tutti i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e rotaia mediante gare pubbliche, anche ad una pluralità di gestori e garantendo forme di concorrenza comparativa, nel rispetto della disciplina vigente a tutela della salvaguardia e della ricollocazione dei lavoratori nella fase di ristrutturazione del servizio?
  2. Volete voi che Roma Capitale, fermi restando i servizi relativi al trasporto pubblico locale di superficie e sotterraneo ovvero su gomma e rotaia comunque affidati, favorisca e promuova altresì l’esercizio di trasporti collettivi non di linea in ambito locale a imprese operanti in concorrenza?

Chi può votare e documenti da portare

Possono partecipare tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali di Roma capitale. Per i residenti all'esteri, al decorrere del quarantacinquesimo giorno precedente alla votazione saranno informati con apposito avviso pubblicato sul sito istituzionale di Roma Capitale. Per esercitare il diritto al voto, l’elettore dovrà presentare un documento valido e la tessera elettorale nella quale però, essendo un referendum cittadino, non verrà posto alcun timbro.                                                                                                                    Non preoccupatevi, la casa nasconde ma non perde, ritroverete la vostra tessera elettorale. In caso contrario..

I cittadini sprovvisti di tessera elettorale valida, che, pur avendone diritto, siano stati esclusi dalla compilazione delle liste elettorali, possono presentare domanda di essere ammessi al voto alla Commissione Elettorale Comunale nei termini e nelle modalità previste dall’art. 3 della legge 7 febbraio 1979 n. 40 – presso Dipartimento Servizi delegati – Ufficio Elettorale – Via Petroselli, 50 , tutti i giorni lavorativi nei normali orari di apertura al pubblico e, nel giorno della votazione, con orario 8:00 – 20:00.

Dibattito in vista del Referendum Lunedì 5 Novembre Economia Torvergata

In vista del Referendum Lunedì 5 Novembre dalle ore 16:30 alle 18:00 presso la facoltà di Economia Tor Vergata, aula TL si terrà un dibattito rispetto al bando di gara per la gestione dei trasporti pubblici. L'intero incontro verrà registrato da Radio Radicale.

Insieme cercheremo di capire le ragioni di chi si schiera per il Sì e chi per il No.

Il dibattito è stato promosso dall'associazione studentesca UnInFormazione e verrà introdotto dal presidente dell'associazione Dott. Federico Brughitta. A moderare vedremo la professoressa Elisabetta Iossa, docente ordinario dell'università degli studi di Tor Vergata.

A partecipare al dibattito

  • Stefano Parisi; Energie per l'Italia
  • Avvocato Andrea Mazziotti, presidente +Europa Roma, Presidente della prima commissione "Affari Costituzionali" nella precedente legislatura.
  • Avvocato Francesco Mingiardi, presidente comitato "Sì, mobilitiamo Roma" dei Radicali Roma.
  • Dottoressa Martina Fabiani, phd in diritto dell'Unione Europea e collaboratrice giuridica presso il gruppo "consiliare" della Regione Lazio con Centro/Demos
  • Riccardo Pagano; responsabile scientifico comitato "Mejo de no"
  • Dottor Francesco Labonia, presidente associazione indipendenza
  • Pietro Soldini, ATAC e bene comune, sindacalista cgil.

Link Evento https://www.facebook.com/events/248235842528386/

Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il sito di Roma Capitale https://www.comune.roma.it/web/it/scheda-servizi.page?contentId=INF165225&pagina=3