Oxfam: persone, progetti e iniziative sul territorio romano

0
224

Da qualche settimana lo staff di UnInFormazione è venuto a contatto con alcune persone appartenenti ad una realtà umanitaria d'importanza globale: Oxfam.
Per chi non conoscesse questo ente, esso è una confederazione internazionale di organizzazioni no-profit con la mission della riduzione della povertà mondiale attraverso aiuti umanitari e progetti di sviluppo.
18 organizzazioni provenienti da Paesi diversi, 3.000 partner locali, 90 Stati coinvolti sono i numeri vantabili da questa realtà che, fin dalla sua nascita risalente al 1942, cerca di migliorare le condizioni di vita delle persone nelle aree più povere del mondo.

In tutto ciò, il Natale si avvicina, le persone accorrono a far compere e regali per questa festività e Oxfam ha ben pensato di "unire l'utile al dilettevole" attuando una serie di iniziative solidali sul territorio italiano e in particolare nella Città Eterna.
Infatti, nei periodi sotto-indicati, i volontari Oxfam e chiunque volesse associarsi a quest'iniziativa, in appositi banchetti posti davanti o all'interno degli esercizi commerciali di Roma (ovviamente soltanto per quelli associati a questa realtà) impacchetteranno i regali delle persone che avranno fatto compere in quei negozi in cambio di una piccola donazione spiegando brevemente cosa sia e cosa faccia Oxfam nel mondo.

Oxfam, in particolare per gli studenti universitari, offre una serie di "benefits" derivanti dallo svolgimento di queste attività; in particolare:

-Riconoscimento di CFU;
-Attestato di partecipazione al progetto inseribile all'interno del Curriculum;
-Possibilità di essere selezionati per iniziative future, anche internazionali.

I periodi nei quali è possibile svolgere questo servizio volontario per questa grande realtà associativa sono:

2-3 dicembre;
8-10 dicembre;
14-24 dicembre.

Gli interessati a questa iniziativa possono trovare i riferimenti di alcuni ragazzi di UIF qui di seguito, i quali vi forniranno tutte le informazioni utili per partecipare a questo progetto:

- Federico Brughitta: federico.brughi@gmail.com
- Francesco Maone: francesco.uif@gmail.com