Il Coronavirus non risparmia neanche le radio. A causa del lokdown, si sono fermate anche le rilevazioni dei dati di ascolto delle radio italiane, relativi al secondo trimestre dell'anno. Non saranno pubblicati, dunque, i dati del primo semestre, mentre, come già previsto, quelli del primo trimestre sono stati rilasciati riservatamente agli editori.

alt="raadio-fm-epoca"

Gli ultimi dati pubblicati

Nell'attesa di notizie sul secondo semestre, ecco gli ultimi dati a disposizione, relativi al 2019.

Prima classificata, abbiamo, ancora una volta, RTL 102.5, seppur con un calo del 4% di ascoltatori. In calo, ma ancora al secondo posto c'è RDS, seguita al terzo da Radio Deejay che ha registrato il 3% di ascoltatori in più lasciando fuori dal podio Radio Italia (-1%).

alt="Logo-RTL-102.5"
Logo RTL 102.5

Nel Gruppo GEDI, trend positivo anche per M2O, che, sotto la nuova direzione di Albertino, ha guadagnato un +6% di ascoltatori , e un +2% lo segna Radio Capital, rispettivamente al 13esimo e 14esimo posto.

Cresce a metà il gruppo RadioMediaset, piccola flessione per Radio 105, quinta in classifica, e Radio Subasio, dodicesima. Crescono invece Radio Monte Carlo, quindicesima (+5%), Virgin Radio, ottava (+8%) e R101, undicesima (+4%).

In casa Rai, ancora in calo Radio 1, sesta e Radio 3, sedicesima, Nessuna variazione per Radio 2, nona, e in segno positivo Isoradio, ventesima.

alt="miceofono-radio"

Continuano a crescere Radio Kiss Kiss (settima), e, Radio 24, ra radio del Sole 24 Ore, decima. Diciannovesima con un +4% di ascoltatori, la radio del Sud, Radionorba.

Gli aumenti più forti li registrano, Radiofreccia, seconda radio del gruppo RTL, diciassettesima con un +19% e Radio Bruno (+14%).