Era il 2008, quando furono pubblicate le ultime compilation blu e rossa dell'evento musicale più importante dell'estate.

A distanza di 12 anni, mentre si sono susseguite una miriade di indiscrezioni sul ritorno del Festivalbar in TV, Mediaset ha deciso di rimandare in onda l'edizione del 2000.

Cos'è il Festivalbar

La maggioranza dei nati tra la fine degli anni '90, e i primi del 2000, come il sottoscritto, probabilmente non avrà altro che qualche vago ricordo. Ecco quindi un excursus storico della kermesse musicale che ha caratterizzato 44 estati, fino al 2007.

alt="Logo Festivalbar fino al 2003"
Logo Festivalbar fino al 2003

La manifestazione musicale nasce nel 1964 da un'idea di Vittorio Salvetti. Lo scopo era quello di premiare la canzone più ascoltata durante l'estate. I dati venivano raccolti tramite i juebox dei bar di tutta Italia, ai quali veniva applicato un apparecchio che contava quante volte veniva suonato.

La premiazione avveniva nella finale di Settembre, unico evento della manifestazione, trasmesso dalla RAI fino al 1982.

Nel 1983, il festival, passa su Canale 5, e nel 1989 su Italia 1. In questi anni, il format, segna una grande novità. Il Festivalbar diventa uno spettacolo itinerante, andando in onda da una piazza diversa ogni settimana. Nel 1997 fu registrata una puntata fuori dal confine italiano, nell'Arena di Pola in Croazia.

Gli anni '80 e '90 sono il periodo d'oro della Kermesse estiva che diventa un trampolino di lancio per diversi conduttori: Gerry Scotti, Amadeus, Federica Panicucci, Fiorello e Alessia Marcuzzi.

alt="Amadeus-Francesca-Panicucci-Fiorello-1993"
Amadeus, Federica Panicucci e Fiorello, conduttori dell'edizione del 1993

Dal 1993, il Ministero dei Beni Culturali ha negato l'autorizzazione per lo svolgimento della finale all'Arena do Verona. La location è stata dunque spostata nel 1993 a Villa Manin di Codroipo, nel 1994 a Piazza degli Scacci a Marostica, per il 1995 a Piazza del Popolo di Ascoli, nel 1996 e nel 1997 a Napoli.

Nel 1998 la finale torna a svolgersi all'Arena di Verona, sarà l'ultima edizione prodotta da Vittorio Salvetti che, durante quella serata, parlò della malattia che lo avrebbe portato alla morte un mese dopo.

Nel 1999 Subentra il Figlio Andrea Salvetti. Da questo punto la trasmissione inizierà a subire un lento declino fino al 2007, ultimo anno degli eventi in piazza, vinta dai Negramaro con "Parlami d'Amore".

Fatti accaduti in diretta

L'elemento più discusso del Festivalbar è sicuramente l'eccessivo utilizzo del playback. Progressivamente eliminato a partire dal 2002, questo è stato oggetto di alcune"ribellioni" da parte dei cantanti.

Nel 1995, Gianluca Grignani salì sul palco senza microfono e, mentre andava in sottofondo la sua canzone "Falco a metà", il cantante scese dal palco a salutare gli spettatori senza mai cantare.

Nel 1999, Elio e le Storie Tese, che in quell'anno parteciparono con "Discomusic", rimasero sul palco fermi come statue per quasi tutta la durata della canzone. A fine esibizione, furono portati via in braccio ai tecnici.

Ma non c'è solo il playback. Nel 2002 ci pensarono le T.a.T.u. a sollevare un polverone di polemiche. La causa fu il bacio scambiato sul palco dell'Arena di Verona durante l'esibizione.

Nel 1995, Enzino Iacchetti, cantò "Pippa di meno". Il significato non c'è neanche bisogno di spiegarlo.

2017, il tentativo di RTL 102.5 per riportarlo in TV e il Power Hits Estate

Nel giugno del 2017, il sito di RTL 102.5 riportò la notizia di contatti tra il presidente della radio Lorenzo Suraci e Andrea Salvetti. Il patron del Festivalbar, però, rifiutò l'offerta per il ritorno del Festivalbar in TV.

La radio, allora, organizzò un evento fotocopia della sorica kermesse, il Power Hits Estate che, al momento, proprio come le prime edizioni di questa, va in onda solo per la finale dall'Arena di Verona.

alt="logo-power-hits-Estate"

Quest'anno, giunto alla sua quarta edizione, non si è fermato di fronte all'emergenza del Coronavirus e andrà in onda in un'Arena di Verona vuota. La data è fissata al 9 settembre, in radiovisione e, per la prima volta, oltre ai canali di RTL, sarà trasmesso anche su Sky Uno e TV8.