"Breaking Bad": la queen delle serie tv

Considerata dall’utenza media una, se non la migliore, delle serie tv esistenti con un punteggio su Metacritic di 99, il più alto mai registrato, dopo 11 anni dalla nascita, "Breaking Bad" rimane la più amata di sempre.

Perché è considerata così bella da tutti?

Walter White e Jesse Pinkman, rispettivamente un professore ed un suo ex-studente, si danno alla “cucina e allo spaccio di una metanfetamina con la particolarità di essere pura al 99%, la blue sky. Entrambi hanno una caratterizzazione procedurale durante tutta la serie, si potrebbe dire che seguono una vera e propria evoluzione che porta lo spettatore ad affezionarsi e a "tifare" per loro, come anche per Gus Fring, individuo molto complesso e iconico, grazie alla sua catena di ristoranti “Los pollos hermanos”. Ma, dove ci sono personaggi estremamente amati ci sono anche quelli odiati: si sta parlando, ovviamente, della moglie del signor White ovvero Skyler, che ha attirato su di sé l'odio più grande dalla maggior parte della fanbase, per il suo atteggiamento spesso contraddittorio e incapace di prendere decisioni.

alt="Breaking-Bad"

"El camino" e "Better Call Saul": degni successori della serie?

"Better Call Saul", spin-off della saga principale, ha riscontrato grande successo, difatti ne uscirà la quinta stagione su Netflix a febbraio 2020: le vicende dell'amatissimo avvocato costituiscono un degno seguito per i fan della serie, conclusasi ormai nel 2013. "El camino", film distribuito sempre da Netflix quest’anno, racconta le vicende della fine di Jesse ed è stato marchiato come una grande delusione o un brutto ricordo da cancellare.

alt="Torvermovies"