Anche questa è stata una settimana movimentata, dal contrasto alla diffusione del Coronavirus, alla politica nazionale e internazionale. Senza perderci in chiacchiere, analizziamo cos'è accaduto.

alt="Torverpills"

#COVID: che si fa con i vaccini?

La scorsa settimana vi avevamo lasciato con la notizia di alcune morti sospette per trombosi dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca. Questa settimana si è andati ben oltre. Lunedì scorso, a seguito di tutti questi casi, sono state fermate le somministrazioni, prima in Germania, poi a ruota Italia e Francia. Giovedì l'EMA si è pronunciata riammettendo il vaccino. Tutti gli Stati europei, quindi, hanno ripreso le vaccinazioni di AstraZeneca tranne in Danimarca e Spagna. L'unico interrogativo rimasto, adesso, è quello della fiducia. Come faranno i Governi a convincere i propri cittadini che questo vaccino sia sicuro? Staremo a vedere.

Intanto, nella conferenza stampa, in cui il Premier Draghi ha illustrato il nuovo decreto Sostegni, ha fatto notare che lo stop non ha avuto grandi effetti sulla tabella di marcia delle vaccinazioni.

Il Ministro Speranza, invece, in audizione alla Camera, ha annunciato che anche le farmacie potranno somministrare i vaccini e che, per non sprecare le dosi, quelle che non saranno utilizzate a fine giornata, potranno essere date letteralmente al primo che passa che voglia vaccinarsi; mentre la Commissione Europea ha annunciato l'entrata in vigore, da giugno, del passaporto vaccinale.

Il nuovo CTS

Un altro cambio, per quanto riguarda la gestione dell'emergenza, è quello del nuovo Comitato Tecnico Scientifico, sfoltito, con 12 membri, presieduto dal presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli.

alt="Franco-Locatelli"
Franco Locatelli

I nuovi colori delle Regioni

Intanto, promesse di immunità di gregge entro l'estate a parte, sono cambiati i colori di qualche regione. Salta sicuramente all'occhio la Sardegna, passata da zona bianca ad arancione. In Toscana, invece, il Presidente Giani aveva fatto richiesta per la zona bianca per l'Isola d'Elba e tutte le altre dell'arcipelago, richiesta stoppata dai sindaci che hanno preferito maggiore cautela.

Due regioni a confronto, Lazio e Lombardia

La scorsa settimana era giunta la notizia che un'industria in Brianza avrebbe avviato la produzione del vaccino russo Sputnik. Ci sono novità, infatti, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha raggiunto l'accordo con lo Spallanzani per la sperimentazione di questo vaccino.

Intanto in Lombardia è diventata una missione impossibile anche il semplice mandare degli SMS per le convocazioni delle vaccinazioni. L'ultimo fatto ieri quando a Como, su seicento dosi disponibili erano stati chiamati solo cinquantuno aventi diritto. A fine giornata, le falle sono state coperte da altri comuni, ma è anche vero che ciò è successo due volte in due giorni. L'assessore al welfare e vicepresidente della Regione Lombardia, Letizia Moratti, è andata su tutte le furie, accusando su Twitter l'ente ARIA di incapacità. Ora, quindi, la Regione si impegnerà ad accelerare sul servizio di Poste Italiane che nei prossimi mesi, in ogni caso, lo gestirà a livello nazionale.

#Economia: il nuovo D.l. sostegni

Come già detto, giovedì scorso, il Presidente Mario Draghi ha tenuto la sua prima conferenza stampa, in cui ha presentato le nuove misure per il sostegno all'economia a seguito delle nuove restrizioni COVID.

alt="Mario-Draghi"

Il Consiglio dei Ministri, iniziato con due ore di ritardo, è rimasto impantanato per un'ora sullo stralcio delle cartelle esattoriali fino al 2015, fortemente voluto dalla Lega. Alla fine, l'accordo è stato raggiunto, con lo stralcio dal 2000 al 2010, ma non senza qualche polemica. Letta, ha accusato proprio il partito di Matteo Salvini di aver tenuto in ostaggio il CDM.

Il decreto contiene ristori per 32 miliardi, potranno accedere imprese e partite IVA che abbiano perso almeno il 30% del fatturato. I pagamenti inizieranno l'8 aprile. Saranno destinate risorse per turismo e montagna ed è inoltre prevista l'eliminazione dei codici ATECO.

Per le scuole, il Premier ha annunciato che saranno le prime a riaprire appena la situazione lo permetterà.

#Politica: caos ovunque, in maggioranza e ... per Roma

Neanche è arrivato Letta che è già partita una bagarre in maggioranza. Tutto è partito dal discorso dell'ex Premier all'Assemblea Nazionale di domenica scorsa, quando tra i suoi punti programmatici ha citato anche lo ius soli e il voto ai sedicenni. A questo punto Salvini ha replicato, per il primo punto, minacciando la crisi di Governo, data l'inutilità, a maggior ragione ora, in cui le priorità dovrebbero essere altre; per il secondo, invece, ha affermato di essere favorevole ma che non è il momento perché i ragazzi vogliono tornare a scuola per studiare, non per votare.

Novità a Roma

A Roma, invece, sembrava essersi ufficializzata la candidatura di Gualtieri come Sindaco, ma alla fine non è arrivata. Mentre il Centrodestra non si è ancora espresso sul candidato, Bertolaso ha fatto sapere che non sarà disponibile, Calenda, unico candidato ufficiale da ottobre, ha fatto presagire una rottura definitiva con il PD dopo quanto accaduto. Il Movimento 5 Stelle ha confermato il sostegno alla Sindaca Raggi, per ora, in testa ai sondaggi.

alt="Piazza-del-Campidoglio"
Campidoglio Roma

#Esteri: Biden a un passo dalla Seconda Guerra Fredda

Chi presagiva che il pericoloso autore della Terza Guerra Mondiale sarebbe stato Trump, beh, deve ricredersi. Mercoledì, il neo Presidente americano Biden ha tenuto un'intervista in cui ha accusato il Presidente russo Putin di essere un assassino. Questi, dopo una domanda sui tentativi di interferenze russe per le elezioni presidenziali dello scorso novembre. non ha tardato a rispondere: «Io un killer? Chi lo dice sa di esserlo. Gli auguro buona salute». Per chiudere in simpatia, quell'augurio di buona salute ha funzionato, ma sicuramente non per Biden, dato che giovedì è caduto tre volte salendo sull'Air Force One.